La parola d’ordine è una sola, categorica e imperativa per tutti: censurare MAFIA CAPITALE

parola d'ordine

parola d'ordine

 

 

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

 

La parola d’ordine è una sola, categorica e imperativa per tutti: censurare MAFIA CAPITALE

 

“Nessuno parla più di mafia capitale proprio adesso che Buzzi canta. Soldi per le campagna elettorali dei partiti. Cene tra mafia e politica. Mancette e tangenti in cambio di appalti truccati e delibere a favore di chi pagava. Questa era la politica a Roma. Buzzi canta e i giornali muti”. Lo scrive la senatrice Paola Taverna in un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo.

E se ci fate caso è proprio così: da quando non sentite più parlare di MAFIA CAPITALE nei Tg? Eppure siamo alle fasi cruciali dell’inchiesta. Adesso Buzzi sta vuotando il sacco… Visto che per dieci giorni hanno aperto i Tg con le notizie sulle “polizze” della Raggi, riteniamo che questo sia un argomento ben più importante da trattare… o no?

…O forse dall’alto è partito l’ordine perentorio? SILENZIO SU MAFIA CAPITALE !!!

Certo è che i Tg ed i giornali, così tanto attenti anche a misurare la temperatura della patata della Raggi, ora si perdono le inchieste del secolo come Mafia Capitale o Consip… Ed è inutile chiedersi perchè: loro (Pd & C. …dove “C” sta per complici) ci stanno tutti dentro. E se la gente sapesse tutta la verità, altro che il 40% che invoca Di Battista, a votarli resterebbe solo qualche loro amico da Rebibbia…!

By Eles

La parola d’ordine è una sola, categorica e imperativa per tutti: censurare MAFIA CAPITALEultima modifica: 2017-04-06T19:22:26+02:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento