Alla domanda su Greta, Berlusconi risponde con una squallida barzelletta su svedesi e viagra… Quando dire che ormai è rincoglionito è fargli un complimento…!

 

 

Berlusconi

 

.

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

Alla domanda su Greta, Berlusconi risponde con una squallida barzelletta su svedesi e viagra… Quando dire che ormai è rincoglionito è fargli un complimento…!

Silvio Berlusconi ha partecipato alla kermesse #IdeeItalia di Milano ed è stato intervistato da Alessandro Sallusti, direttore de Il Giornale. Quest’ultimo, gli ha fatto una domanda inedita: «Mi sarà sfuggito, ma non ho mai sentito il suo parere su Greta Thunberg». La prima risposta di Berlusconi è stata un’altra domanda: «Greta chi?». Sallusti, con pazienza, ha provato a spiegare: «La ragazzina che protesta sul clima». A quel punto Berlusconi, non senza una espressione del volto emblematica, è partito con quello che – a quanto pare – è diventato il suo passatempo preferito di recente, le barzellette.

Berlusconi Greta, la barzelletta sulle svedesi e sul viagra

Secondo Berlusconi, infatti, le svedesi di una volta – soprattutto le ragazze – erano più liberali. Per questo un certo Carletto che, in passato, aveva trascorso una notte di passione con tre svedesi, era stato ricordato da queste donne che, in segno di ‘gratitudine’, avevano inviato in Italia anche le loro tre giovani figlie per ripetere quell’esperienza.

Per questo motivo, Berlusconi ha continuato a raccontare: «Carletto, allora, va in farmacia a chiedere dieci pasticche di quella cosa che a volte qualcuno usa prima delle prestazioni sessuali (risate tra il pubblico, ndr). Ma il farmacista, preoccupato dal suo stato di salute, gli offre 15 pillole di un placebo». Il giorno dopo, Carletto si presenta alla stessa farmacia. Da lontano, il farmacista gli fa segno come per chiedergli: «Allora com’è andata?».

Il video della squallida barzelletta QUI

Berlusconi Greta, al di là della barzelletta

Il cavaliere, a quel punto, si lascia andare all’interpretazione di quelli che dovevano essere i gesti di Carletto: la mano che rotea in maniera piuttosto evidente. «Il farmacista aveva capito che era andata bene nonostante i placebo. Invece, quando Carletto si avvicina al bancone gli dice ‘Che gran figura di merda’». Svelando così il malinteso del gesto della mano rotante.

Tutta questa premessa per dire, alla fine, che secondo lui Greta non ha nulla a che fare con le ragazze svedesi della barzelletta, che è una ragazzina strumentalizzata, che espone una teoria sbagliata, perché non si può rinunciare allo sviluppo economico per tutelare l’ambiente.

Alla domanda su Greta, Berlusconi risponde con una squallida barzelletta su svedesi e viagra… Quando dire che ormai è rincoglionito è fargli un complimento…!ultima modifica: 2019-10-14T23:24:28+02:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento