20 luglio 2001 – G8 Genova, l’assassinio Carlo Giuliani. Vogliamo solo ricordare un grande esempio di giornalismo: ALESSANDRO SALLUSTI: “HANNO FATTO BENE A SPARARGLI”

Carlo Giuliani

 

Carlo Giuliani

 

 

.

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

 

20 luglio 2001 – G8 Genova, l’assassinio Carlo Giuliani. Vogliamo solo ricordare un grande esempio di giornalismo: ALESSANDRO SALLUSTI: “HANNO FATTO BENE A SPARARGLI”

ERA IL 2014
Cecilia Strada:

“succede che un ragazzo viene ucciso, il 20 luglio 2001. Succede che il direttore di un giornale, Alessandro Sallusti, lo diffama e aggiunge “hanno fatto bene a sparargli”.

Succede che si becca una denuncia e succede che, rinviato a giudizio, decide di risarcire la famiglia con 35mila euro e chiuderla lì.

Succede che la mamma, il papà, gli amici di Carlo decidono che quei soldi vanno impiegati in qualche cosa di buono, di giusto, che a Carlo sarebbe piaciuto.

Succede che il Comitato piazza Carlo Giuliani dona a EMERGENCY 40mila euro: li useremo per il nuovo Poliambulatorio di Ponticelli, Napoli.

Che cosa posso dire, se non un “grazie” emozionato? Grazie a Haidi, Giuliano, a tutti gli amici del Comitato.

Da un articolo del 2015:

Per Sallusti la polizia aveva fatto bene ad uccidere Carlo Giuliani, ora pagherà € 35 mila alla famiglia.

Sono passati ormai 14 anni dai fatti di Genova, da quel G8 che in cui perse la vita Carlo Giuliani e che portò lunghissimi strascichi di polemiche, spaccature, processi ai danni sia dei black block sia delle forze dell’ordine accusate per gli abusi tra cui quelli della caserma di Bolzaneto

Per Sallusti la polizia aveva fatto bene a sparare a Carlo Giuliani

Nel tourbillon di polemiche non si era fatto mancare il proprio contributo il vulcanico Alessandro Sallusti, direttore di Libero, ovviamente fascista nell’anima, che nel 2012 a Matrix per diverse volte aveva affermato che la polizia aveva fatto bene ad uccidere e sparare al 23 enne Carlo Giuliano, anche perchè questi stava per colpire un poliziotto con una spranga.

In realtà come tutti sanno si trattava di un estintore, ma la famiglia non c’è stata, ha denunciato il giornalista per diffamazione.

Non si è però giunti a un giudizio finale, il tribunale di Genova ha dichiarato il non luogo a procedere, visto che lo stesso Sallusti si era già accordato per un risarcimento di 35 mila€

I soldi di Sallusti ad Emergency

La famiglia Giuliani ha già annunciato che non terrà i soldi donati da Sallusti, ma ha già donato 40 mila€ in gran parte provenienti da questo risarcimento, all’ospedale di Emergency a Ponticelli, Napoli.

“Poca cosa” hanno affermato i genitori di Carlo Giuliani riferendosi al risarcimento” ma, come si dice, è il gesto che conta. Per questa ragione abbiamo deciso di accettare, con la soddisfazione di vedere un’offesa immotivata tradotta in un’iniziativa di solidarietà nei confronti di persone immigrate o che vivono in difficoltà. Siamo sicuri che Carlo avrebbe approvato”.

 

20 luglio 2001 – G8 Genova, l’assassinio Carlo Giuliani. Vogliamo solo ricordare un grande esempio di giornalismo: ALESSANDRO SALLUSTI: “HANNO FATTO BENE A SPARARGLI”ultima modifica: 2019-07-19T22:13:19+02:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento