“Prima gli Italiani è scritto nel Vangelo – ‘ama il prossimo tuo’ significa amare chi ti è più vicino, per una questione di prossimità” …E purtroppo non c’è niente da ridere, l’ha detto il leghista Lorenzo Fontana, Ministro della Repubblica Italiana. Hai capito sig. Bergoglio? Stai zitto e impara!

Prima gli Italiani

 

Prima gli Italiani

 

 

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

“Prima gli Italiani è scritto nel Vangelo – ‘ama il prossimo tuo’ significa amare chi ti è più vicino, per una questione di prossimità” …E purtroppo non c’è niente da ridere, l’ha detto il leghista Lorenzo Fontana, Ministro della Repubblica Italiana. Hai capito sig. Bergoglio? Stai zitto e impara!

 

Per il ministro Lorenzo Fontana il “prima gli italiani” è scritto nel Vangelo

Ancora una volta è il ministro della Famiglia Lorenzo Fontana a rilasciare una dichiarazione che entra di diritto nei capolavori della politica contemporanea: “Ci dicono che siamo cattivi cristiani, ma se guardiamo il catechismo capiamo che ‘ama il prossimo tuo’ significa amare chi ti è più vicino, per una questione di prossimità. Prima di tutto dobbiamo far star bene la nostra comunità”.

È Il Fatto Quotidiano a riportare l’ultima prodezza del ministro per la Famiglia ed esponente della Lega Lorenzo Fontana, questa volta nel corso di una iniziativa elettorale a Pisa. Un breve intervento in cui, sostanzialmente, il ministro utilizza il “comandamento dell’amore cristiano” (spesso riassunto nelle parole “ama il prossimo tuo come te stesso”, che compaiono in forme diverse in tutti i Vangeli) per giustificare la politica in tema di immigrazione del governo Conte e del ministro dell’Interno Matteo Salvini. Sì, so cosa state pensando. Credete sia un errore e avete riletto due volte per accertarvi di aver capito bene. Però davvero per Fontana la linea della Lega, il “prima gli italiani” e i porti chiusi, trova fondamento nell’amare il nostro prossimo come noi stessi, base della dottrina cristiana.

“Ci dicono che siamo cattivi cristiani e descrivono Salvini come il demonio”, argomenta Fontana prima del colpo di genio: “Però bisognerebbe guardare anche il catechismo, dove ci sono due passaggi di cui bisognerebbe tener conto”. Quali? Lo spiega (si fa per dire) sempre il ministro: “Ama il prossimo tuo, quello in tua prossimità. Quindi se io amo le persone che stanno dall’altra parte del mondo e poi mi dimentico della persona del difficoltà e non parlo nemmeno al mio vicino di casa, allora sono un ipocrita”. Cioè, il prossimo nel senso di “quello vicino”, quello che ti somiglia, intende Fontana. Immaginiamo a questo punto che prima o poi ci parlerà del grande comandamento di Gesù Cristo che recita “prima gli italiani”.

Ma non è finita, perché poi Fontana passa al grande classico dell’aiuto “a chi scappa davvero dalla guerra”, per i quali evidentemente si può derogare alla regola della prossimità. Argomenta il ministro: “Come ha detto sempre Salvini, le persone che effettivamente scappano dalla guerra, in particolare le donne e i bambini […] Quando vediamo le pubblicità  (sì, ha detto che li vede nelle pubblicità, ndr) di chi veramente muore di fame in Africa, allora capiamo che non sono quelli che vengono qui”. La chiosa è magistrale: “Quindi ‘ama il prossimo tuo’, cioè quello in tua prossimità. Quindi, prima di tutto cerchiamo di far star bene le nostre comunità. Perché se abbiamo 4 milioni di poveri non possiamo aiutare gli altri e […] dobbiamo stare attenti a cosa c’è dietro prima di aiutare qualcuno”.

A questo punto è il caso che il nostro buon Fontana incontri quel fesso del sig. Bergoglio e gli spieghi come stanno ralmente le cose… Se non altro per evitargli altre brutte figure la domenica  mattina quando si affaccia alla finestra e si mette a dire fregnacce tipo “solidarietà verso i migranti”

 

 

 

“Prima gli Italiani è scritto nel Vangelo – ‘ama il prossimo tuo’ significa amare chi ti è più vicino, per una questione di prossimità” …E purtroppo non c’è niente da ridere, l’ha detto il leghista Lorenzo Fontana, Ministro della Repubblica Italiana. Hai capito sig. Bergoglio? Stai zitto e impara!ultima modifica: 2019-02-24T19:49:24+01:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento