A VOLTE RITORNANO: eccolo Raffaele Bonanni quello che, dopo aver preso per i fondelli i lavoratori intascando stipendi da far impallidire Obama ed aver messo al sicuro una favolosa pensionato d’oro, ora bussa alla porta del “nemico” Berlusconi per un posto in Parlamento!

Bonanni

 

Bonanni

 

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

 

A VOLTE RITORNANO: eccolo Raffaele Bonanni quello che, dopo aver preso per i fondelli i lavoratori intascando stipendi da far impallidire Obama ed aver messo al sicuro una favolosa pensionato d’oro, ora bussa alla porta del “nemico” Berlusconi per un posto in Parlamento!

Lo abbiamo lasciato così nel 2014, dopo essere riuscito a non fare un cazzo per i lavoratori (compreso il suo vergognoso girarsi dall’altra parte mentre Monti e Fornero ci massacravano)…

Stipendi d’oro: Bonanni da segretario Cisl guadagnava fino a 336 mila euro

Una pensione d’oro e uno stipendio altrettanto lussuoso per l’ex segretario della Cisl Raffaele Bonanni, protagonista di un’escalation salariale da fare invidia al presidente americano Barack Obama. I numeri sono stati diffusi dal Fatto Quotidiano. Sono stati tutti questi aumenti a consentire all’ex segretario di ritirarsi da pensionato d’oro.

Ma a volte ritornano…

così leggiamo da Il Giornale:

Berlusconi candida Bonanni: la nuova vita dell’ex leader Cisl

Un altro colpo del Cav, che “mette le mani” su un candidato di prestigio in vista delle prossime elezioni politiche del 4 marzo. Si tratta dell’ex segretario della Cisl e oggi affermato broker assicurativo, Raffaele Bonanni torna in politica. Con Forza Italia. Nel suo Abruzzo. “La foto dell’investitura lo immortala, il 20 dicembre scorso” racconta il Fatto Quotidiano, “al tavolo della presidenza della cena di gala di Forza Italia, accanto al coordinatore regionale del partito.

Il timbro finale lo metterà il Cavaliere di Arcore. “La voglia è tanta, la riconoscenza pure”. Bonanni “è stato il baffo d’oro Cisl, il sindacalista manager, l’amministratore delegato delle trattative e del negoziato” prosegue Il Fatto, “e infatti nel 2014 aveva salutato l’alto impiego, ricoperto tra un agio retributivo all’altezza del compito, con la più strabiliante delle buste paga: 336mila euro l’anno”. Di fatto, un caso tra i pochi che si contano e quindi da registrare, l’ex leader della Cisl – grazie all’anagrafe e anche a un po’ al suo ottimo fiuto – è riuscito a dribblare quasi del tutto la riforma Dini che instaurava il regime contributivo che la legge Fornero.

La notizia è il possibile ritorno di Bonanni in Parlamento. “Se accadrà” prosegue l’articolo del Fatto, “vestirà i panni di Forza Italia, e pure questa è una novità. Resterà come sempre al centro del centro della politica, come ci ha abituato negli anni e se potrà, Berlusconi permettendo, porterà al centrodestra quel refolo di aria nuova, quel pizzico di sapienza in più e anche di competenza che non guasta”. Infatti Bonanni è anche docente di Diritto del lavoro all’Università Mercatorum.

 

Quindi… A VOLTE RITORNANO…

By Eles

A VOLTE RITORNANO: eccolo Raffaele Bonanni quello che, dopo aver preso per i fondelli i lavoratori intascando stipendi da far impallidire Obama ed aver messo al sicuro una favolosa pensionato d’oro, ora bussa alla porta del “nemico” Berlusconi per un posto in Parlamento!ultima modifica: 2018-01-21T19:59:22+01:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento