Ricapitoliamo: la Ministra Fedeli, quella che si è inventata una laurea inesistente nel suo curriculum ora vuole promuovere lezioni anti-bufala nelle scuole?

 

Ministra Fedeli

 

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

 

Ricapitoliamo: la Ministra Fedeli, quella che si è inventata una laurea inesistente nel suo curriculum ora vuole promuovere lezioni anti-bufala nelle scuole?

Leggiamo da Il Secolo D’Italia che la Ministra Fedeli, sedicente laureata finchè il web non l’ha smascherata, ora vorrebbe promuovere lezioni anti-bufale nelle scuole.

Cose che possono capitare solo in Italia…

Da Il secolo D’Italia
L’ultima del tandem Boldrini-Fedeli: lezioni anti-bufala nelle scuole italiane

L’ultima idea del tandem Boldrini-Fedeli, per rieducare gli italiani alle buone maniere, in tema di informazione, la presidente della Camera l’ha affidata alle pagine del quotidiano americano New York Times: vuole promuovere le lezioni di “bufale” nelle scuole italiane, per aiutare i ragazzi a comprendere il falso che si nasconde dietro la valanga di notizie divulgate sulla rete. L’esperimento anti-fake, ideato in collaborazione con il ministro della Pubblica Istruzione, Valeria Fedeli, dovrebbe riguardare migliaia di scuole italiane, secondo la presidente della Camera, che al New York Times spiega: «Bisogna dare ai giovani gli strumenti per interpretare il web e farlo in maniera attiva. Se i giovani hanno gli strumenti per capire quel che è vero e quel che è falso, si difendono meglio nel web e lo usano in modo più appropriato. L’obiettivo di questo progetto è fare, di loro, soggetti capaci di difendersi dalle insidie del web. Con una battuta, potrei dire che diventano cacciatori di bufale, in grado di smascherare  chi usa la menzogna o per arricchirsi o per infangare qualcun altro».

Il riferimento, a quanto pare, è soprattutto a sè stessa, visto che la Boldrini da anni si lamenta del trattamento riservatelo dai social media e delle invenzioni su di lei per screditarla. Nel merito del progetto, bisognerà attendere il 31 ottobre, quando la Boldrini parteciperà ad una iniziativa col ministro Fedeli: «Questo progetto oggi è considerato così interessante che il New York Times ci ha dedicato la prima pagina> – ha spiegato Boldrini – non solo: ci chiamano da altri Paesi per replicare il nostro modello». Non sarà anche questa una fake-news?

fonte: http://www.secoloditalia.it/2017/10/lultima-del-tandem-boldrini-fedeli-lezioni-anti-bufala-nelle-scuole-italiane/

Per rinfrescrVi la memoria: Di Battista si permette di chiedere la procedura urgente per il taglio vitalizi. La Boldrini, giustamente, lo caccia dall’aula. E che cazzo! Mica stavano salvando qualche banca o si stavano aumentando lo stipendio?!?

Di Battista

 

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

 

Di Battista si permette di chiedere la procedura urgente per il taglio vitalizi. La Boldrini, giustamente, lo caccia dall’aula. E che cazzo! Mica stavano salvando qualche banca o si stavano aumentando lo stipendio?!?

 

Nella delicata partita sul taglio dei vitalizi, l’asse Pd-M55 che una settimana fa a Montecitorio aveva consentito l’approvazione del testo in prima lettura, già si infrange a Palazzo Madama. E’ fallito il tentativo del Movimento Cinque Stelle di accelerare sulla legge che abolisce i vitalizi per gli ex parlamentari. Ed è  naufragata la convergenza che aveva portato ad approvare il testo del pd Richetti alla Camera. Da oggi Palazzo Madama chiude per 40 giorni ed è tutto rimandato a settembre.

Di Battista, che si era permesso di chiedere di esaminare con procedura urgente norma sulla riduzione dei vitalizi. è stato cacciato dall’aula dalla Boldrini. Ma è giusto così, mica dovevano salvare qualche banca o aumentarsi lo stipendio?

 

by Eles

L’Italia umiliata da Macron – Ma quei gran geni dell’Intellighentia Pd avevano già capito tutto subito – E sarebbe questa la gente che ci deve governare?

 

Macron

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

 

L’Italia umiliata da Macron – Ma quei gran geni dell’Intellighentia Pd avevano già capito tutto subito – E sarebbe questa la gente che ci deve governare?

L’Italia umiliata dai francesi

Scrive il presidente di Adusbef Elio Lannutti sul proprio profilo Facebook:

“FINCANTIERI: ITALIA UMILIATA DAI FRANCESI, CONTA MENO DEI COREANI. UN GOVERNO SERIO PORREBBE ANALOGO VETO SU TIM,AZIENDA STRATEGICA ITALIANA, INIBENDO IL 25% DI BOLLORE’

Il governo italiano, che ha appena subito il cocente smacco del presidente Macron sulla Libia, accettando il ricatto della Francia sull’acquisizione dei cantieri di Stx da parte di Fincantieri (Azienda Pubblica), che ad aprile aveva rilevato il 66,6% dei cantieri francesi dagli azionisti sud coreani con relativo accordo delle maggioranza assoluta e che oggi deve contare per il 50% e forse meno, umilia se stesso e le imprese italiane diventate territorio di conquista degli stranieri, in particolare dei francesi.

Un governo a schiena dritta non succube degli altrui diktat, che avrebbe il dovere di tutelare l’interesse nazionale, ripagherebbe con la stessa moneta il novello Napoleone Macron, che oltre alla disfatta appena inflitta all’Italia sulla Libia, e la tutela delle proprie frontiere sui migranti, impone la politica delle proprie convenienze all’azionista di maggioranza Fincantieri, ponendo il veto su Tim, azienda strategica italiana senza consentire a Bollore’ e Vivendi si spadroneggiare con meno del 25% delle azioni, su diritti ed interessi generali.

Non è forse arrivato il tempo per governo e ministri pavidi, fautori del Ttip e del Ceta da far promulgare a tambur battente dal Parlamento, di riscattare la propria ignavia ponendo il veto su Tim e ripagando Macron con la stessa moneta, anche per arginare la svendita a prezzi di saldo di aziende strategiche italiane, come la Tim ai francesi di Vivendi, che oltre al danno al 75% degli azionisti, e lo schiaffo della mega buona uscita di 25 milioni di euro a Cattaneo per il lavoro ‘sporco’ a danno di utenti e lavoratori, vorrebbe infliggere l’ulteriore beffa delle sue condizioni capestro ad un paese come l’Italia, che viene trattata come una colonia francese?”

 

tratto da: http://www.subitodalweb.com/2017/07/28/litalia-umiliata-dai-francesi/

Le grandi battaglie dei nostri politici – e non parliamo di cazzate come criminalità, povertà, droga, ludopatia. Qua è una cosa seria: L’eterna lotta tra la BOLDRINI ed i PICCIONI che danno fastidio ai parlamentari…!!!

 

BOLDRINI

.

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

Le grandi battaglie dei nostri politici – e non parliamo di cazzate come criminalità, povertà, droga, ludopatia. Qua è una cosa seria: L’eterna lotta tra la BOLDRINI ed i PICCIONI che danno fastidio ai parlamentari…!!!

 

L’ultima grande battaglia della Boldrini in parlamento….ora dà la caccia agli uccelli!

La Boldrini in guerra contro gli uccelli. Roma, si sa, tra topi, maiali, gabbiani e piccioni, è diventata uno zoo ma la Camera dei deputati ha ingaggiato da tempo una vera e propria lotta contro i pennuti.

Il cortile di Palazzo Montecitorio, ieri, è stato teatro di una scena da film horror quando il corpo agonizzante di un piccione è caduto su una rete di tiranti d’acciaio che era stata fatta installare un anno dal presidente della Camera, Laura Boldrini.

Lo scopo era, appunto, quello di evitare che gli uccelli dessero fastidio agli onorevoli che trascorrono la “pausa sigaretta” nel famigerato cortile.

Il mal capitato piccione di ieri, racconta Libero, è rimasto intrappolato nella rete voluta dalla Boldrini, dopo essere stato aggredito da un gabbiano che quasi gli staccava la testa.

E, così, mentre i deputati erano in pausa pranzo, dal cielo è caduta una pioggia di sangue e sono dovuti intervenire addirittura i pompieri per levare il piccione da quella rete maledetta.

Gli uccelli sono diventati una vera maledizione per il presidente Boldrini. Prima hanno preso di mira il parcheggio delle auto riservato ai deputati, sommergendo i veicoli del loro guano.

Quando è stata colpita l’automobile del sottosegretario alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli, lei ha fatto installare uno “scudo anti-cacca per gli onorevoli”, scrive Franco Bechis.

Si tratta di altoparlanti disseminati fra i tre alberi che riproducono l’audio del grido di paura degli storni quando vengono attaccati dal falco pellegrino.

Nonostante tutte le precauzioni, il giorno della discussione sulla legge elettorale alla tedesca, nel cortile di Montecitorio è apparso un uccello nero.

Così come è arrivato, se n’è andato ma i commessi non hanno ancora capito come sia arrivato.

Secondo Bechis gli uccelli arrivano da una grondaia probabilmente bucata. Intanto un gabbiano ha nidificato indisturbato a piazza Montecitorio e i carabinieri avvertono i turisti di non dargli cibo altrimenti potrebbe attaccarli.

Fonte: Qui

tramite: http://www.stopeuro.org/lultima-grande-battaglia-della-boldrini-in-parlamento-ora-da-la-caccia-agli-uccelli/

VERGOGNOSO – Ormai hanno proprio toccato il fondo. La Boldrini, a fine seduta, annuncia un minuto di silenzio per i morti di Londra. Un boato di proteste tra i deputati: si faceva tardi per tornare a casa… E queste carogne per stare li vengono pagate (da noi) profumatamente”

 

VERGOGNOSO

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

 

VERGOGNOSO – Ormai hanno proprio toccato il fondo. La Boldrini, a fine seduta, annuncia un minuto di silenzio per i morti di Londra. Un boato di proteste tra i deputati: si faceva tardi per tornare a casa… E queste carogne per stare li vengono pagate (da noi) profumatamente”

 

Vergognoso a Montecitorio – Guardate cosa è appena successo a Montecitorio: si avvicina l’ultima votazione della giornata in aula, ma viene annunciata prima di questa una commemorazione alle vittime dell’attentato di Londra. I deputati in coro, coa a capo quelli del PD, frettolosi di andare a casa, urlano “NOOO” facendosi richiamare dalla Boldrini che presiedeva in quel momento la Camera.

Sì cari amici, queste carogne che si mettono 10.000 Euro al mese per in tasca stare in Parlamento si ribellano per doversi trattenere un minuto in più in Aula. E questo già è vergognosamente schifoso, ma se pensiamo anche al motivo per cui avrebbero dovuto “sprecare” quel prezioso minuto, allora…

Hanno toccato proprio il fondo…

Che miserabili…!

by Eles

GUARDA QUI IL VIDEO