Scandalo a Bologna: Gesù nasce in un gommone anziché in una mangiatoia. Ma quelli che si scandalizzano dimenticano che come la mangiatoia, il gommone è un simbolo di povertà. E soprattutto che i migranti Maria e Giuseppe furono cacciati da farabutti che anteposero i propri meschini interessi alla solidarietà.

Gesù

 

Gesù

 

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

 

Scandalo a Bologna: Gesù nasce in un gommone anziché in una mangiatoia. Ma quelli che si scandalizzano dimenticano che come la mangiatoia, il gommone è un simbolo di povertà. E soprattutto che i migranti Maria e Giuseppe furono cacciati da farabutti che anteposero i propri meschini interessi alla solidarietà.

Bologna, la natività che fa discutere: un gommone al posto della mangiatoia. Ma quelli che si scandalizzano non pensano che forse anche 2000 anni fa vi erano dei fessi che si facevano incantare da un predicatore con la Ruspa?

Da Fanpage:

Bologna, la natività che fa discutere: un gommone al posto della mangiatoia

Polemiche per la scelta di un Comune nel Bolognese di allestire in piazza una natività un po’ originale: le figure principali della Madonna e di Gesù sono state sistemate su un gommone, per ricordare la tragedia dei migranti.

L’aria di festa, con il Natale alle porte, non è un antidoto sicuro contro le polemiche. A Monsignor Ernesto Vecchi, vescovo ausiliare emerito di Bologna, non è piaciuta la scelta di un Comune del bolognese, Castenaso, di proporre quest’anno un presepe un po’ originale. Nel ricordare la Natività quest’anno il paese ha voluto attualizzare la rappresentazione, collegandola ala dramma dei morti in mare nel Mediterraneo. E così il sindaco Stefano Sermenghi ha deciso di collocare in mezzo a San Giuseppe e alla Madonna un gommone.

“Va bene il presepe, ma non si tocchi la mangiatoia”, ha sottolineato Monsignor Ernesto Vecchi parlando del presepe allestito in Piazza Zapelloni. “Il nucleo centrale di un presepe – ha aggiunto il prelato in un’intervista su “Il Resto del Carlino” – prevede il bambino in fasce deposto in una mangiatoia, e deve essere rispettato alla lettera”. La tradizione insomma non si discute. Il problema per la Chiesa non sarebbe quindi la scelta di modernizzare gli elementi principale aggiungendo l’imbarcazione come oggetto inedito, ma la polemica nasce proprio dal posizionamento del Bambinello in un oggetto “profano”: ” La parte più importante di un presepe non può essere rappresentata da un barcone: non ho niente da ridire sul fatto che possa essere inserito nella rappresentazione, ma si sarebbe dovuto collocarlo in un’altra parte e non avrebbe dovuto ospitare il Bambinello e la Madonna”, il prelato ha argomentato così le sue critiche.

“Il presepe in piazza lo allestiamo da quindici anni – aveva Sermenghi – e stavolta abbiamo voluto mettere in evidenza il problema legato all’accoglienza dei migranti”. Al primo cittadino l’idea è piaciuta così tanto che l’immagine del particolare presepe sarà anche utilizzata dal Comune di Castenaso come sfondo per le cartoline degli auguri di Natale. Invece della classica paglia e con il fieno, nella composizione si vede un tappeto azzurro per simboleggiare il mare, con il gommone al centro. “In Italia in molti aprono la bocca – ha spiegato Sermenghi – “ma nessuno fa poi niente di concreto per un’accoglienza positiva nei confronti di chi arriva”.

da: -https://www.fanpage.it/bologna-la-nativita-che-fa-discutere-un-gommone-al-posto-della-mangiatoia/

 

Scandalo a Bologna: Gesù nasce in un gommone anziché in una mangiatoia. Ma quelli che si scandalizzano dimenticano che come la mangiatoia, il gommone è un simbolo di povertà. E soprattutto che i migranti Maria e Giuseppe furono cacciati da farabutti che anteposero i propri meschini interessi alla solidarietà.ultima modifica: 2017-12-04T22:31:54+00:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento