Una storia tutta Italiana: Sara è invalida al 100%, ma l’Inps le toglie la pensione. 240 Euro al mese per vivere, ma lo Stato ne trattiene 40 perchè le ha erogato un “accompagnamento” che non le spettava! Ditelo a quelle carogne che si tengono stretto il loro “meritato” vitalizio!

invalida

 

invalida

 

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

 

Una storia tutta Italiana: Sara è invalida al 100%, ma l’Inps le toglie la pensione. 240 Euro al mese per vivere, ma lo Stato ne trattiene 40 perchè le ha erogato un “accompagnamento” che non le spettava! Ditelo a quelle carogne che si tengono stretto il loro “meritato” vitalizio!

È invalida al 100%, ma l’Inps le toglie la pensione

La 26enne di Varese è cieca e epilettica. L’Inps le riconosce l’invalidità al 100% ma le toglie l’accompagnamento e l’idoneità al lavoro: “Vivo con soli 240 euro al mese”

Lei è invalida al 100% ma l’Inps le toglie la pensione di accompagnamento e l’idoneità al lavoro.

Questa è l’odissea che sta attraversando Sara Schincaglia, una ventiseienne di Varese affetta da un astrocitoma pilocitico, una forma tumorale, neoplasia della fossa cranica posteriore che si presenta intorno ai dodici anni di vita. “L’Inps mi ha riconosciuto l’invalidità – racconta la giovane – e per questo percepisco un tot al mese ma un anno fa circa, dal nulla, l’Inps ha deciso di togliermi la pensione d’accompagnamento e l’idoneità a lavorare. Ora vivo con i 240 euro di invalidità al mese più i soldi che mi ero messa da parte della pensione d’accompagnamento”.

Ma non è tutto. A quanto pare, come raccontato dalla madre di Sara, Piera Scavuzzo, l’Inps ha continuato ad erogare la pensione d’accompagnamento anche quando la sua commissione aveva deciso di bloccare questa pensione. Un errore che è costato ben 2.400 euro di debito che ora la ragazza si trova sulle spalle: “Dei 240 euro, 40 se li tiene lo Stato perché devo restituire i soldi a cui secondo loro io non avevo diritto”.

Ora Sara e la sua famiglia vogliono delle spiegazioni: “Voglio sapere il motivo per il quale mi hanno tolto la pensione di accompagnamento. Sono cieca, soffro di attacchi di epilessia e molti altri problemi, cosa devo fare per dimostrare che sono invalida? Ho tutti i documenti del San Raffaele dove sono seguita, insomma è tutto nero su bianco. Ma se proprio non vogliono più darmi quei soldi, almeno mi dovrebbero concedere l’idoneità al lavoro perché ora come ora, non avendola, ho le mani legate e non posso fare nulla” spiega Sara in lacrime.

tratto da: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/invalida-100-linps-toglie-pensione-1383890.html

Una storia tutta Italiana: Sara è invalida al 100%, ma l’Inps le toglie la pensione. 240 Euro al mese per vivere, ma lo Stato ne trattiene 40 perchè le ha erogato un “accompagnamento” che non le spettava! Ditelo a quelle carogne che si tengono stretto il loro “meritato” vitalizio!ultima modifica: 2017-10-30T21:58:21+00:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento