Alfano si sente diffamato da Gazebo e minaccia querela. Sì, Alfano, quello del “Lodo Alfano”, del caso Shalabayeva, del rimpatrio-blitz dei 48 poveri sudanesi, quello dei rapporti con i mafiosi, quello che ha sistemato moglie, fratello, cugini, cognati e amici, quello che torna a casa con voli di Stato…

Alfano

 

Alfano

 

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

.

.

 

Alfano si sente diffamato da Gazebo e minaccia querela. Sì, Alfano, quello del “Lodo Alfano”, del caso Shalabayeva, del rimpatrio-blitz dei 48 poveri sudanesi, quello dei rapporti con i mafiosi, quello che ha sistemato moglie, fratello, cugini, cognati e amici, quello che torna a casa con voli di Stato…

 

Sì, quell’Alfano lì si sente “diffamato” da Gazebo.

Quell’Alfano che baciava mafiosi, che andava al party privato con 48 auto blu, quello che non ha mai smentito nè querelato Sibilia che in aula, faccia a faccia, gli ha detto “intaschi i soldi dalle lobby delle Slot Machine. Per questo sono stati condonati i 98 miliardi evasi e chi ha scoperto il reato fatto fuori” quello che dichiarò “non si possono affondare i barconi perché si inquina il mare” quello che non ha mai smentito nè querelato Marco Travaglio che scriveva “Le intercettazioni sul Ministro Alfano dicono che è stato eletto con i voti della Mafia”…

Quell’Alfano lì…

Che invece di querelare Madre Natura se la prende con Gazebo…

Da Il Fatto Quotidiano:

Alfano denuncia Gazebo per diffamazione: “Superato il confine della satira”. Saviano: “Siamo noi a dovergli chiedere i danni”

 

 

L’iniziativa legale annunciata in un comunicato di Alternativa popolare: il ministro degli Esteri, si legge, è “giunto a questa amara determinazione dopo tre anni di paziente sopportazione di questo scempio che ha fatto il servizio pubblico”. Solidarietà dei Verdi

La polemica si era accesa nei giorni scorsi, con il veto di Alternativa Popolare ai due giornalisti di Gazebo, che volevano partecipare alla conferenza stampa del partito di Alfano sulla legge elettorale. Ingresso negato con successivo botta e risposta innescato tra Rai3 e il movimento politico. Ma ora il ministro degli Esteri si spinge oltre l’episodio della scorsa settimana e in un comunicato annuncia “di avere dato mandato ai propri legali per denunciare autori e conduttori di Gazebo in sede civile e in sede penale”. Nel mirino finisce l’ultima puntata della trasmissione insieme agli “ultimi tre anni” di messa in onda del programma. “Ieri, con i soldi degli italiani – due milioni e mezzo di euro per il 2017!!! – si è consumata la consueta diffamazione“, si legge nella nota stampa che fa riferimento alla puntata del 19 maggio, che ha chiuso la stagione.

“Quel che è più grave – si legge ancora – è che essa è stata perpetrata da parte del servizio pubblico“. Un annuncio che Diego Bianchi, conduttore del programma, commenta su Twitter con una sola parola: “Pervicacia”. Solidarietà al programma da parte di Roberto Saviano che su Facebook scrive: “Se penso alle enormità commesse da Alfano a spese dei contribuenti in questi anni – dal caso Shalabayeva, al rimpatrio-blitz dei 48 poveri sudanesi fino allo squallore del mantenimento a spese di Poste Italiane di suo fratello – dovremmo essere noi a chiedere i danni. Solidarietà agli amici di Gazebo”. Angelo Bonelli dei Verdi, invece, oggi invita “a fare Gazebo in Italia nelle piazze con la maschera di Alfano“.

da: https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/05/21/alfano-denuncia-gazebo-per-diffamazione-superato-il-confine-della-satira-saviano-siamo-noi-dovergli-chiedere-danni/3600826/

 

 

Alfano si sente diffamato da Gazebo e minaccia querela. Sì, Alfano, quello del “Lodo Alfano”, del caso Shalabayeva, del rimpatrio-blitz dei 48 poveri sudanesi, quello dei rapporti con i mafiosi, quello che ha sistemato moglie, fratello, cugini, cognati e amici, quello che torna a casa con voli di Stato…ultima modifica: 2017-05-21T18:53:33+00:00da eles-1966
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento